Il trattamento del cheratocono

PRENDI UN APPUNTAMENTO La visita per il trattamento »CXL-Crosslinking«

Con il più moderno metodo di trattamento del cheratocono "CXL - Crosslinking" possiamo arrestare la progressione della malattia e conservare la cornea. Se vi è stata diagnosticata questa patologia, non rimandate il trattamento perché le sole lenti a contatto non sono un'alternativa efficace per proteggere la cornea da un eventuale trapianto.

Lenta ma progressiva malattia della cornea

La causa del cheratocono corneale, una malattia non infiammatoria della cornea, che con la progressione diventa sempre più sottile e sempre più convessa, non è ancora del tutto nota. In parte condizionata da fattori ereditari, può verificarsi anche su coloro che soffrono di allergie e sono costretti per diversi anni a strofinarsi gli occhi. I primi segni, in cui si sospetta la malattia, sono sempre il deterioramento dell'acuità visiva e la sostituzione costante degli occhiali o lenti a contatto. A volte può insorgere anche visione sdoppiata guardando con un occhio, abbagliamento o sensibilità alla luce.

Esperienze dei pazienti
 
  • Gašper
    Gašper, 29 anni,  13. maggio 2014

    Quando ho ricevuto la diagnosi di cheratocono, ero piuttosto scioccato, soprattutto perché si tratta di una condizione che non è completamente curabile. Dopo aver parlato con la dott.ssa Kristina Mikek, che mi ha presentato quali sono i risultati del Crosslinking, ho subito deciso di fare l’intervento. Prima in un occhio, poi nell’altro. Tutto il personale di Morela Oculisti è stato molto professionale, gentile e attento. Sono molto soddisfatto dei risultati, la mia vista è migliorata in modo significativo e i controlli annuali mostrano che il Crosslinking è il trattamento giusto per fermare tale malattia corneale.

  • Lara
    Lara, 21 anni,  28. febbraio 2014

    Morela Oculisti è un centro eccezionale! Ho fatto l’ intervento chirurgico per il cheratocono, quando ormai tutti gli altri disperavano a causa della perdita progressiva della mia vista. Non solo il peggioramento si è fermato, ma ho anche notato un miglioramento nell’acuita’ visiva (vedevo così poco che oggi non posso neanche immaginarlo). Lo consiglio a tutti, perché mi hanno letteralmente salvato la vita! Ora vedo benissimo, con un minimo di diottrie. Ho fatto questa esperienza con la dott.ssa Kristina Mikek, che è stata molto gentile, professionale e ha condiviso con me la gioia quando la vista è migliorata, ma so che anche il resto del personale è meraviglioso. Mille grazie !! :)

 
 
 
Cambiamenti nell’acuità visiva dopo 5 anni dal trattamento

L’Intervento per fermare la malattia

Nelle fasi iniziali della malattia, la maggior parte dei pazienti vede bene con gli occhiali, in seguito per migliorare la visione di solito vengono prescritte le lenti a contatto semi-dure, ma queste non proteggono la cornea dalla deformazione. Col metodo "Crosslinking" fermiamo la progressione della malattia e con elevata probabilità assicuriamo la conservazione dell’acuita visiva a lungo termine. Soprattutto se effettuato nelle fasi iniziali della malattia, spesso si riscontra un miglioramento nella vista. Il metodo è usato in modo ampio da almeno dieci anni. In Slovenia è stato introdotto proprio dal nostro specialista, dott.ssa Kristina Mikek, medico chirurgo, che regolarmente conduce incontri internazionali dell'Associazione europea per Cataratta e Chirurgia Refrattiva (ESCRS). Negli ultimi anni c’è la tendenza a procedere con il trattamento prima possibile, soprattutto nei giovani. Tale approccio garantisce alta probabilità di conservazione della vista e previene la progressione della malattia.

Ancora sull'efficacia degli interventi

IL PROCEDIMENTO D'INTERVENTO

 
  • La visita prima dell'intervento
    Durata: 15 minuti

    Nelle fasi iniziali il cheratocono è talvolta difficilmente riconoscibile. Gli esami, che per primi confermano la presenza della malattia sono la topografia corneale (analisi della curvatura e della forma della superficie frontale e posteriore della cornea), e pachimetria (misurazione dello spessore corneale). Per ottenere risultati affidabili, è importante non portare lenti a contatto per almeno due settimane. Oltre che con la diagnosi digitale della malattia, determiniamo il grado dei danni sulla cornea anche con una visita dettagliata. Il trattamento con il metodo "CXL - Crosslinking" è possibile solo se la malattia non è troppo avanzata. In questo caso si informa il paziente sul processo dell'intervento e su quali siano le aspettative.

     
  • L’intervento
    Durata: 45 minuti

    L'intervento è ambulatoriale, con anestesia con collirio. Il cross-linking corneale utilizza l'azione sinergica della riboflavina (vitamina B2) e dei raggi UV-A, per fortificare i legami tra le fibre di collagene presenti nel tessuto corneale, rallentando il progressivo sfiancamento della superficie corneale provocato dal cheratocono. In questo modo si aumenta la rigidità della cornea e si inibisce la progressione della malattia. Dopo l'intervento chirurgico, sull'occhio viene inserita una lente a contatto terapeutica per proteggere la cornea durante il recupero. I nostri medici sono disponibili al telefono 24 ore al giorno nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico . La facile reperibilità del medico è ritenuta molto importante perché infonde senso di sicurezza e tranquillità.

     
  • La visita di controllo
    Durata: 15 minuti

    La prima visita di controllo si fa due o tre giorni dopo l'intervento chirurgico, successivamente programmeremoo le visite in base alla necessità e all'avanzamento del recupero. Nei primi giorni si può sentire dolore, la visione è spesso offuscata, e può verificarsi anche l'abbagliamento. È importante sapere che i primi risultati del trattamento si manifestano dopo otto settimane, e che una valutazione finale si può fare solo dopo almeno un anno. Quale sarà la visione finale dopo l'intervento dipende principalmente dallo stato iniziale della cornea. Dopo il trattamento si consigliano visite di controllo annuali per seguire le condizioni della cornea.

     

DOMANDE FREQUENTI

Dopo l'intervento Crosslinking, la mia vista migliora?

L'intervento non è inteso principalmente per migliorare la visione, ma per fermare la progressione della malattia, evitando così la necessità di un trapianto corneale. Naturalmente, nel mentre ci sforziamo di mantenere l'acuità visiva con la quale il paziente è ancora soddisfatto. Quale sarà la visione dopo l'intervento dipende essenzialmente da quanto la cornea è già danneggiata. L’acuita resta uguale, in molti casi anche migliora.

Dopo il trattamento è possibile fare anche l’intervento per annullare i difetti visivi con il laser?

A coloro in cui la malattia è stata individuata in una fase iniziale e trattata con successo con il metodo "Crosslinking" si può in futuro, con diottrie stabili e cornea abbastanza spessa eseguire anche l’intervento refrattivo con il metodo LASEK.

Quando è il momento migliore per fare il trattamento?

Visti gli ottimi risultati confermati di trattamento del cheratocono "Crosslinking" e la sua sicurezza, si raccomanda che il trattamento venga effettuato il più presto possibile. Così facendo, il trattamento non solo protegge la cornea, ma vi mantiene altresì una buona vista.

È consigliabile eseguire il trattamento in entrambi gli occhi, anche se la vista è scarsa solo in un occhio?

In genere, la malattia colpisce entrambi gli occhi, magari non procedendo alla stessa velocità. Inizialmente, la vista è spesso ridotta in un solo occhio. Se l'indagine conferma l'inizio dello sviluppo della malattia nell’ altro occhio, si raccomanda di effettuare il trattamento su entrambi gli occhi. Questo impedisce un deterioramento della visione maggiore all’ altro occhio.

 
 
 

Il prezzo del trattamento 1000 eur

Comprende il trattamento, i farmaci necessari e le visite di controllo.
Possibile pagamento a rate. Subito e senza il periodo d’attesa.

Listino prezzi

LA RIVISTA "LA VISTA"

Le novità per quanto riguarda la chirurgia refrattiva, le spiegazioni professionali dei problemi oculari, le testimonianze dei pazienti e i consigli per gli occhi sani e la vista migliorata. Ordina la sua coppia gratuita della rivista La vista. Compila il modulo e la rivista sarà inviata a casa tua.

Richiedi la coppia gratuita

 
ACCETTA L'UTILIZZO DEI COOKIE

Utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare i nostri servizi e mostrarle pubblicità personalizzata tramite l'analisi delle sue abitudini e preferenze. Se continua nella navigazione, significa che accetta l'utilizzo di questi cookies.
Per maggiori informazioni consulti la nostra Politica Cookie.